Riscaldamento a legna o pellet, quale fa per voi?

Termocamino a legna o a pellet? È forse il dubbio maggiore per chi ha intenzione di acquistare uno dei prodotti di Famar Brevetti, allora perché non cerchiamo di capire quale sia la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Prima di procedere con la differenza tra i due tipi combustibili facciamo chiarezza su cosa sia il pellet. Quest’ultimo è un combustibile di biomassa compressa ottenuto attraverso la compressione dei diversi scarti durante la lavorazione del legno o dalla segatura. Il pellet solitamente viene venduto in sacchi da 15 Kg che lo rendono un materiale più facile da immagazzinare rispetto alla legna.
Tra le altre qualità del pellet vi è la caratteristica di riuscire a produrre maggiore calore rispetto alla stessa quantità di legna utilizzata, inoltre il pellet produce meno residui rispetto a quest’ultima.

D’altro canto però cosa c’è di più romantico che essere riscaldati da un termocamino al cui interno vi è della legna scoppiettante? È indubbio che un termocamino a legno riesce a creare un’atmosfera calda ed accogliente come pochi elementi d’arredo riescono a fare.

La legna da ardere deriva principalmente dal legno di noce, faggio e rovere. Il suo prezzo è quasi sempre inferiore a quello del pellet, riuscendo a rimanendo invariato nel tempo a differenza di quello del pellet che invece ha visto un leggero aumento durante gli ultimi anni. Per di più la legna da ardere può anche essere reperita gratuitamente in alcune aree boschive in cui è permesso ed il fuoco generato da questa non secca l’aria, mantenendo costante la percentuale di umidità presente nell’ambiente.

Infine va ricordato che i sistemi di riscaldamento a pellet possono essere installati anche in spazi più ristretti, poiché a differenza della legna non sempre necessitano di una canna fumaria.

CONTATTACI

Inviaci un'email. Ti risponderemo nel minor tempo possibile.

Sending

©2018 Famar Brevetti P.IVA 01553070614

OGI advertising

Log in with your credentials

Forgot your details?